02.05.2017
    Appalti illeciti, un fenomeno che cresce in maniera preoccupante

    Nell’arco di un anno, la fenomenologia delle esternalizzazioni illecite di lavoro ha fatto registrare un balzo in avanti di un + 39% di casi accertati. A incidere sulle patologie del lavoro hanno contribuito prima la restrizione e poi l’abrogazione dei voucher.

    I settori più interessati sono il terziario ed i servizi all’impresa oltre al trasporto e magazzinaggio. In questo 39% abbiamo di agenzie non autorizzate per le quali il Ministero del Lavoro va attenzionato per una verifica delle autorizzazioni ma abbiamo anche casi di semplici appalti illeciti cioè di soggetti che svolgono degli appalti che in realtà si traducono in attività di somministrazione di lavoro vera e proprio.

    Per continuare a leggere l’analisi di Filippo Chiappi, pubblicata su Lavoro&Impresa, clicca qui.

    Alleanza Lavoro continua la propria attività a tutela della legalità del mercato della somministrazione a difesa delle Agenzie per il Lavoro autorizzate e virtuose.

    27.04.2017
    CCNL Legno e arredamento: le novità più rilevanti

    Il rinnovo del CCNL Legno e arredamento – Confapi del 18 aprile u.s., ha diversi spunti interessanti.

    Per la somministrazione di lavoro, il CCNL rinvia integralmente alla disciplina di legge, tuttavia ha introdotto alcune novità in materia di contratti a termine, apprendistato professionalizzante e orario di lavoro.

    In materia di orario di lavoro, ad esempio, si abroga il limite massimo contrattuale e si prevede la facoltà di inserire, a livello aziendale, un orario multiperiodale dove le ore di lavoro oltre la 41esima saranno pagate con una maggiorazione del 10%.

    Per continuare a leggere l’analisi di Filippo Chiappi, pubblicata su Lavoro&Impresa, clicca qui.

    24.04.2017
    Lavoro: novità contenute nel Decreto Legge 24 aprile 2017 n. 50 (cd. Decreto fiscale)

    Pubblicato il Decreto Legge 24 aprile 2017, n. 50 (c.d. Decreto fiscale), contenente provvedimenti urgenti in materia finanziaria, iniziative in favore degli Enti territoriali, interventi nelle aree colpite dai recenti terremoti e misure per lo sviluppo.

    Gli interventi in materia di lavoro e previdenza da evidenziare sono:

    PREMIO DI PRODUTTIVITA’ (Art. 55). Le aziende che coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del Lavoro hanno diritto all’abbassamento del 20% della ordinaria aliquota contributiva a loro carico su una quota delle erogazioni non superiore a 800 euro. Sulla stessa quota non è dovuta alcuna contribuzione a carico dei singoli lavoratori interessati. L’aliquota contributiva di computo ai fini pensionistici viene parimenti ridotta.
    Tale disposizione trova applicazione per gli accordi sottoscritti a partire dal 25 aprile 2017. Q

    DURC (Art. 54). Il DURC, in presenza della regolarità di tutti gli altri requisiti richiesti, si potrà ottenere dal momento in cui viene presentata la dichiarazione di adesione alla rottamazione delle cartelle attraverso il modulo “DA1”.
    L’adesione, tuttavia, comporta un comportamento virtuoso anche nelle fasi successive in quanto il mancato, insufficiente o tardivo pagamento dell’unica rata o di una delle rate previste nel piano, comporta l’annullamento del DURC che andrà memorizzato in una sezione del servizio “Durc on line”.
    L’agente della riscossione ha l’obbligo di comunicare agli Enti il pagamento delle rate, inoltre sono previste modalità che superino il problema dell’ottenimento di un DURC positivo in attesa della risposta dell’agente di riscossione.

    APE SOCIALE (Art. 53). Le attività indicate negli allegati C ed E della legge n. 232/2016 si considerano svolte in via continuativa quando nei 6 anni precedenti il momento del pensionamento le medesime attività non abbiano subìto interruzioni per un periodo complessivamente superiore a 12 mesi ed a condizione che le stesse siano state svolte nel settimo anno antecedente la predetta decorrenza e sempre che la tale periodo sia corrispondente a quello di interruzione.

    Cliccando sotto puoi leggere il provvedimento pubblicato in Gazzetta Ufficiale:
    50-2017-DL-manovra-fiscale

    21.04.2017
    Agenzie per il lavoro: fatturato +28,8%

    La media delle ore lavorate ha avuto, a marzo in Italia, un aumento del 26,6%, confermando che il mercato della somministrazione in Italia sia in forte crescita rispetto alla media europea che si assesta ad un +11%.

    Le ApL italiane sono sul podio anche per incremento di fatturato, +28,8%.

    E’ quanto emerge dall’analisi degli indicatori di performance elaborati dalla World Employment Confederation-Europe, la Confederazione Europea delle Agenzie per il Lavoro.

    Per il report clicca su AWBI_MA_17

    20.04.2017
    Appalti: passa in Senato il nuovo regime di responsabilità

    Il decreto legge n.25 del 2017, convertito oggi in Senato, modifica la disciplina in materia di responsabilità solidale tra committente e appaltatore in relazione ai trattamenti retributivi (comprensivi delle quote di trattamento di fine rapporto), ai contributi previdenziali e ai premi assicurativi dovuti ai lavoratori subordinati in relazione al periodo di esecuzione del contratto di appalto.
    In particolare, modificando l’articolo 29, comma 2, del D.Lgs. 276/2003 (il principale decreto delegato di attuazione della Legge Biagi), si apportano le seguenti modifiche:
    viene eliminata la possibilità, per i contratti collettivi, di derogare al principio della responsabilità solidale tra committente e appaltatore, nel caso in cui, attraverso la contrattazione collettiva, si individuino metodi e procedure di controllo e di verifica della regolarità complessiva degli appalti;
    viene eliminato il beneficio della preventiva escussione del patrimonio dell’appaltatore, in base al quale, attualmente (ferma restando la responsabilità solidale per cui committente e appaltatore sono convenuti in giudizio congiuntamente), la possibilità di intentare l’azione esecutiva nei confronti del committente è esercitabile solo dopo l’infruttuosa escussione del patrimonio dell’appaltatore e degli eventuali subappaltatori.

    19.04.2017
    Lavoro breve: presentato disegno di legge

    Presentato un Disegno di legge per disciplinare quelle modalità di lavoro intaccate dall’abrogazione dei cd. voucher: i lavori brevi.
    Per lavoro breve si intendono, nel ddl, tutte le prestazioni che con un singolo committente danno luogo a compensi non superiori a 900 euro in un anno. Se il prestatore è beneficiario di sussidi pubblici non può superare con più committenti la soglia di 2000 euro.
    Il ddl prevede inoltre la semplificazione dei contratti di lavoro intermittente che vengono sottratti alla preventiva definizione dei casi di impiego da parte della contrattazione collettiva e liberati dai vincoli delle fasce di età dei prestatori e dei settori indicati dal Regio Decreto sui lavori discontinui n. 2657 del 1923.
    Infine il ddl propone di correggere regime di responsabilità solidale negli appalti per renderlo conforme ai principi civilistici.
    Per leggere il testo presentato clicca su ddl-LAVORO BREVE

    19.04.2017
    Metalmeccanici: flexible benefits per CCNL

    Il C.C.N.L. stabilisce che a partire dal 1° giugno 2017, le aziende attiveranno per tutti i lavoratori dipendenti, piani di c.d.flexible benefits, cioè di beni e servizi di welfare: come i buoni carburante, il rimborso per le spese scolastiche, personalizzabili e adattabili alle esigenze dei lavoratori, buoni pasto, buoni spesa..etc, per un costo massimo di 100 euro nel 2017, 150 euro nel 2018 e 200 euro nel 2019.

    Per i lavoratori con contratto di somministrazione, in base al principio di non discriminazione di cui all’art. 35, primo comma, del Decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81, le aziende interessate provvederanno a comunicare alla società di somministrazione quanto stabilito nel loro interno.

    Per continuare a leggere l’analisi di Filippo Chiappi, pubblicata su Lavoro&Impresa, clicca qui.

    Alleanza Lavoro

    Sede Legale
    Via del Viminale, 43 – 00184 Roma
    tel. +39 06 54210335
    fax +39 06 54210800
    C.F. 97519060582
    Sede Operativa
    Via San Clemente, 1 – 20122 Milano
    tel. +39 02 801078/801071
    fax +39 02 80501898
    info@alleanzalavoro.org

    Area Agenzie Associate

    Cliccate qui per entrare nell’Area riservata alle Agenzie Associate ad Alleanza Lavoro e poter accedere ai servizi dedicati.

    Non siete associati? Nel sito trovate tutte le informazioni per associarsi ad Alleanza Lavoro.